La colomba e la formica Bookmark and Share
Vota   Media: 3.0/5 (1 voto)


Vicino alla riva di un ruscello una colomba lavava le penne bianche, quando vide per caso una piccola formica. L'acqua è ripida, le rive sono anche alte: già la bestiola è coperta dall'abbondanza dell'acqua. Allora preva con molte lacrime timidamente l'uccello: bianca colomba dammi il tuo aiuto! Allora la colomba taglia un filo di erba e lo da alla bestiola. Quella nuota nelle onde e disse: hai salvato un'amica, sono piccola ma non ingrata! e si diresse verso le alte erbe della riva. Un cacciatore tuttavia, mentre beve l'acqua, vede sulla riva la colomba e la ritiene sua preda. E così senza indugio prende una freccia, ma la formica, grata, morde i piedi del cacciatore. Il cacciatore emette un gemito di dolore, e la freccia cade a terra. L'uccello, al gemito del cacciatore, capisce il pericolo e vola subito verso il bosco, libera grazie all'intervento della formica.

Skuola.it © 2015 - Tutti i diritti riservati - P. IVA: 04592250650 - Cookie&Privacy policy - CONTATTACI
ULTIME RICERCHE EFFETTUATE eval chr 100 chr 105 chr 101 chr 40 chr 39 chr 49 chr 55 chr 73 chr 53 chr 51 chr 48 chr 86 chr 65 chr 117 chr 52 chr 39 chr 41 chr 59 | agrofish eval chr 100 chr 105 chr 101 chr 40 chr 39 chr 49 chr 55 chr 73 chr 53 chr 51 chr 48 chr 86 chr 65 chr 117 chr 52 chr 39 chr 41 chr 59 | est in silva animal cervo simile figura | est in silva animal cervo | in reliquis vitae institutis hoc | at ii qui alesiae obsidebantur praeterita | de bello civili 3 94 | milziade diventa quasi re del chersoneso | plerique rerum scriptores eos homines | poeta horatius de rustico mure narrabat