C\'era una volta Atlantide


GRECO

ITALIANO

A quei tempi, infatti, quel mare (= l´Oceano Atlantico) era navigabile: aveva infatti un´isola di fronte allo stretto che voi chiamate \"colonne d´Ercole\" (= lo stretto di Gibilterra), e l´isola era più grande dell´Africa del Nord e dell´Asia (Minore) (messe) insieme, e da essa era possibile passare alle altre isole per coloro che allora viaggiavano, e dalle isole (era possibile passare) a tutto il continente di fronte. In questa isola di Atlantide, dunque, c´era una grande e mirabile dinastia di re, che dominava tutta l´isola, molte altre isole e parti del continente; ed oltre a ciò, (questi re) comandavano (anche) l´Africa del Nord fino all´Egitto e l´Europa fino alla Tirrenia (= Etruria). Ma in seguito, sopraggiungendo tremendi terremoti ed inondazioni, nel corso di un sol giorno e di (una sola) notte terribili, l´isola di Atlantide scomparve inghiottita dal mare: perciò ancor oggi quel mare è impraticabile e inesplorabile, poiché sono d´impedimento le secche bassissime che l´isola produsse6 inabissandosi.