Alceo - Frammenti


38a

Bevi, Melanippo, e ubriacati insieme a me. Che cosa credi, che una volta che avrai varcato il vorticoso Acheronte, avendo attraversato il grande guado, di nuovo potrai vedere la luce pura del sole? Ma suvvia, non aspirare a cose troppo grandi; e infatti Sisifo, re figlio di Eolo, che era il più accorto fra gli uomini, credeva di , ma pur essendo molto astuto varcò per due volte il vorticoso Acheronte, soggiacendo al destino di morte, ma il re figlio di Crono gli impose di avere una grande pena sotto la scura terra; ma suvvia, siamo giovani, se mai anche altra volta le sventure che di soffrire ... il vento di borea ...

208a

Non intendo la posizione di questi venti: infatti un´onda rotola di qua e di là un´altra e noi siamo trascinati in mezzo al mare con la nera nave, molto fiaccati per la grande tempesta; infatti l´acqua della stiva supera la base dell´albero e la vela (è) ormai tutta lacera e grandi brandelli ne pendono, e si allentano le ancore.