Marc\'Aurelio - Tutto scompare col tempo


GRECO

ITALIANO

(Considera) come tutto scompare in fretta, con il mondo i corpi stessi, con il tempo il loro ricordo; quali (= di quale genere) sono tutte le cose sensibili, e specialmente quelle che seducono con il piacere o incutono timore con il dolore o sono esaltate dall’ambizione, come (cioè) siano vili e spregevoli e sporche e corruttibili e morte: (bisogna) sottoporre (tutto questo) alla facoltà dell’intelletto (= ad un´indagine della mente). (Considera) che cosa sono costoro le cui opinioni e le (cui) voci elargiscono la buona e la cattiva fama. (Considera) che cos’è il morire, e che, qualora si guardi al fatto in sé e con l´analisi della mente si dissipino le fantasie che l’immaginazione attribuisce ad esso, si comprenderà che esso non è (nient’) altro che un’opera della natura; e se uno ha paura di un’opera della natura, è un bambino; e questa poi non è soltanto un’opera della natura, ma (è) anche utile ad essa. (Considera) come l’uomo è in contatto con Dio, e secondo quale facoltà, e com’è disposta questa facoltà dell’uomo quando (ciò accade).