I doveri degli allievi

LATINO:
Discipulos moneo ut praeceptores suos ament sicut sua studia et credano
eos parentes esse non quidem corporum, sed mentium. Multum haec pietas tribuet
studio; nam pueri et libenter audient et dictis credent et esse magistris
similes concupiscent, cum aliis discipulis laeti alacresque convenient.
Nam ut magistrorum officium est docere, sic discipulorum se praebere dociles.
Et sicut in agris frustra sparseris semina, nisi sulcos antea paraveri,
ita eloquentia coalescere non potest nisi cum concordia discipuli et magistri.


TRADUZIONE:
Esorto i discepoli perché amino i loro precettori così come i loro studi
e li ritengano essere genitori non certo dei corpi, ma delle menti. Questo
rispetto contribuisce molto allo studio, infatti i fanciulli sia ascolteranno
volentieri, sia crederanno ai detti e desidereranno essere simili ai maestri,sia
si riuniranno con altri allievi giocosi e vivaci. Così comne il lavoro dei
maestri è insegnare, così quello degli allievi è imparare docili. E così
come nei campi inutilmente avrai sparso semi, se non avrai preparato prima
i solchi, così l'eloquenza non può mettere radici se non con la concordia
dell'alunno e del maestro.