L'impresa cesariana in Gallia: violenza e morte Bookmark and Share


Testo originale

Cum Caesaris milites apud Avarici moenia pervenissent, Galli fuga se servari posse speraverunt. At mulieres, cum iter per loca ignota atque impervia timerent, tam alte ingemiscebant, ut Gallorum consilia Romanis aperirentur. Ideo Avarici cives, cum iam de salute desperarent, in urbe manserunt. Postero die, cum magnus imber cecidisset atque perpauci portas custodirent, Caesar callido consilio primus moenia conscendit, milites incitans ut strenue pugnarent. Tum urbis incolae quadam angusta porta fugere temptaverunt ante hostium adventum: at mox plurimi comprehensi ac trucidati sunt una cum senibus, mulieribus ac pueris. Tanta celeritate urbem Romani occupaverunt, ut milites octingenti tantum ad Vercingetorigis castra pervenerint.
Traduzione

Giunti i soldati di Cesare alle mura di Avarico, i Galli sperarono di potersi salvare con la fuga. Ma le donne, timorose di affrontare un percorso attraverso luoghi sconosciuti e impervi, alzavano così in alto il tono dei loro lamenti, che le disposizioni dei Galli si rivelarono ai Romani. E così, i cittadini di Avarico, disperando oramai di salvarsi, si rinserrarono nella città. Il giorno dopo, dopo che s'ebbe scatenato un tremendo temporale, e visto che poche (sentinelle) sorvegliavano le porte, Cesare, con un piano astuto, si mise, (lui per) primo, a scalare le mura, incitando i soldati a combattere senza risparmiarsi. Al che, davanti all'invasione nemica, gli abitanti della città tentarono la fuga attraverso un passaggio molto stretto: ma la maggior parte di loro fu catturata e trucidata insieme con vecchi, donne e bambini. I Romani espugnarono la città con tale celerità, che soltanto 800 soldati giunsero all'accampamento di Vercingetorige.

Skuola.it © 2018 - Tutti i diritti riservati - P. IVA: 04592250650 - Cookie&Privacy policy - CONTATTACI
ULTIME RICERCHE EFFETTUATE l arroganza del leone | plinio il vecchio naturalis historia vii 1 1 4 | plinio il vecchio naturalis historia 18 1 4 | non fuit tam inimica natura ut | la nonna il nipotino e il lupo | iulius caesar qui gallos domuerat | knlo | il sentiero dei nidi di ragno | cum magna di nostra molestia | sita carthago sic est sinus est