Scipione in Spagna Bookmark and Share


Testo originale
Interea in Hispaniam, ubi nullus Romanus dux erat, P.Cornelius Scipio mittitur, filius P. Scipionis, qui ibidem bellum gesserat, annos natus quattuor et viginti, vir Romanorum omnium sui et proximi temporis fere primis. Is Carthaginem Hispaniae cepit, ubi omne aurum, argentum et belli apparatum Afri habebant, nobilissimosque obsides, quos ab Hispanis acceperant. Magonem etiam, fratem Hannibalis, ibidem capit, quem Romam cum aliis mittit. Romae ingens laetitia post hunc nuntium fuit. Scipio Hispanorum obsides parentibus reddidit, quare omnes fere Hispani uno animo ad eum transfugerunt. Postea Hasdrubalem, Hannibalis fratem, fugavit et praedam opimam capit.
Traduzione
Intanto in Spagna dove, uccisi i due Scipioni, non c'era alcun comandante Romano, viene mandato P. Cornelio Scipione, figlio di P. Scipione, che là stesso aveva condotto a termine una guerra - dell'età di ventiquattro anni, uomo pressochè il più valente tra i Romani tutti del tempo suo e del passato. Egli conquistò Cartagine di Spagna, nella quale gli Africani avevano tutto l'oro, l'argento e l'equipaggiamento di guerra, e anche nobilissimi ostaggi, che avevano ricevuto dagli Spagnoli. Lì stesso cattura anche di Magone, fratello di Annibale e lo invia a Roma con gli altri. A quest'annuncio ci fu a Roma immensa gioia. Scipione restituì ai parenti gli ostaggi Spagnoli; quindi quasi tutti gli Spagnoli d'un sol animo passarono a lui. Dopo di che vince e mette in fuga Asdrubale, fratello di Annibale, e conquista un grandissimo bottino.

Skuola.it © 2018 - Tutti i diritti riservati - P. IVA: 04592250650 - Cookie&Privacy policy - CONTATTACI
ULTIME RICERCHE EFFETTUATE l arroganza del leone | plinio il vecchio naturalis historia vii 1 1 4 | plinio il vecchio naturalis historia 18 1 4 | non fuit tam inimica natura ut | la nonna il nipotino e il lupo | iulius caesar qui gallos domuerat | knlo | il sentiero dei nidi di ragno | cum magna di nostra molestia | sita carthago sic est sinus est